Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 

Per saperne di più   |   Attualità

|

English - Français - Italiano - Español - Deutsch
 
 

Ricerca

   
   
 
 
 
 
Slow Fish - Le poisson bon, propre et juste
 

Ricerca

Inserisci una o più parole da ricercare negli articoli


 

Slow Fish in Azione


Slow Fish Sud Pacifico

La prima edizione di Slow Fish Sud Pacifico ha avuto luogo in Ecuador tra il 23 e il 27 aprile 2014 e ha riunito rappresentanti delle province costiere ecuadoriane, del Perù settentrionale e della Colombia. Pescatori, raccoglitori di granchi e di vongole, pastori e agricoltori si sono radunati per condividere esperienze e definire gli obiettivi comuni. È stata una chiara dimostrazione di come la collettività abbia forza.


L'evento ha avuto inizio con visite alle cinque comunità costiere che abitano tra le mangrovie della provincia di Esmeraldas e ne traggono sostentamento. Non a caso, proprio qui un decennio fa è nato un movimento sociale noto come il Popolo delle mangrovie. Qui le comunità locali hanno preparato piatti tradizionali e hanno ospitato cene informali nelle case e nelle sale comuni, fornendo l'ambiente ideale per lo scambio rilassato di storie personali, gioie e dolori: dal vivere senza accesso all'acqua potabile, alle migliori ricette di ceviche. I pescatori locali hanno anche accompagnato i visitatori tra le mangrovie, mostrando loro come gli allevamenti di gamberetti abbiano rimpiazzato il fragile ecosistema.

Il gruppo ha anche trascorso una mezza giornata sperimentando la riforestazione delle mangrovie, immersi nel fango fino alle cosce!


L'evento è proseguito nella città di Quito. Durante la prima giornata si sono svolti otto laboratori presso la Universidad Tecnológica Equinoccial (UTE) dedicati a questioni come la riforestazione, i sistemi di certificazione della produzione alimentare e l'agroecologia costiera, compresa la modalità di ricostruzione di un sistema danneggiato. Hanno avuto luogo anche laboratori di cucina per insegnare a giovani cuochi come cucinare le specie sottovalutate che vivono tra le mangrovie, avvicinandoli in questo modo a una cultura e a un ecosistema molto particolare.

 

Il centro culturale Martin Pescador, dedicato al popolo delle mangrovie, è stato sede dei dialoghi e degli scambi fra gli 80 delegati, così come dei pasti collettivi animati e di una festa che ha avuto luogo l'ultimo giorno e che comprendeva un mercato di prodotti ricavati dalle mangrovie, improvvisazioni musicali in rima della cultura afro-ecuadoriana di Esmeraldas e musica dal vivo, e che ha attirato visitatori dalle zone circostanti di Quito. Una stazione radio locale ha inoltre aderito all'iniziativa intervistando i produttori che hanno esposto i propri prodotti al mercato.

 


|







Intervieni nella discussione


   
Nominativo
 
Email
 
Intervento
   

Controllo di sicurezza

Inserisci nel campo di testo le due parole che ti vengono proposte. Questo sistema serve per evitare l'inserimento di interventi da parte di sistemi di spam.

 
 
 


 

Cos'è

In questa sezione, rendiamo omaggio a tutti gli uomini e le donne delle nostre reti: pescatori, acquacoltori, cuochi, consumatori, giornalisti, educatori, volontari, soci di convivium e condotte e tanti altri che con i loro gesti piccoli e grandi si attivano per produrre e consumare pesce in maniera responsabile.

Chi di voi vuole raccontare la propria storia, può farlo scrivendo a: slowfish@slowfood.com

 

Ultimi articoli
 
 
Slow Fish | Partners Lighthouse Foundation. Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab