Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 

Per saperne di più   |   Attualità

|

English - Français - Italiano - Español - Deutsch
 
 

Ricerca

   
   
 
 
 
 
Slow Fish - Le poisson bon, propre et juste
 
 

Jesper Olsen

Alla riconquista dei mari danesi

Denmark | Jutland | Thorup Strand

Questa è la storia di un'intera comunità, che ha deciso di accogliere e valorizzare i giovani coinvolgendoli in un progetto che guarda lontano, stringendo un patto tra le generazioni per un futuro produttivo, condiviso ed equo dal punto di vista sociale.

 

Parliamo dell'associazione Thorup Strand, fondata nel 2006 dalla comunità della pesca dell'omonima località dello Jutland settentrionale, in Danimarca, in risposta alla politica di privatizzazione delle quote di pesca istituite dal governo danese. Con le privatizzazioni infatti, un'intera comunità che fino a quel momento aveva basato la propria economia sulla pesca di merluzzi e platesse con un metodo tradizionale ha rischiato di vedersi precluso l'accesso al mare.

 

Con spirito di iniziativa e una visione collettiva del futuro ha saputo reagire, istituendo un'associazione alla quale aderiscono sia i proprietari dei pescherecci che i membri degli equipaggi, attraverso il versamento di una quota fissa. Con il denaro versato, il gruppo è riuscito a investire in un buon numero di quote di pesca che vengono gestite in maniera condivisa, assicurandosi la possibilità di continuare a pescare e tenendo alla larga investimenti esterni.

 

«L'associazione distribuisce le quote a tutti i membri del gruppo. Skipper e membri dell'equipaggio, giovani e veterani: tutti pagano la stessa somma per associarsi, circa 100.000 corone, poco più di 13.000 euro, che viene restituita in caso si decida di lasciare il gruppo, in modo che qualsiasi eventuale aumento del valore delle quote rimanga all'associazione come proprietà collettiva. È questo sistema che ci permette di sognare un futuro nella pesca. Da altre parti, le quote sono troppo costose per chi vuole iniziare questo mestiere, ma è qua che risiede il successo del nostro progetto: qui bastano pochi euro e una barca!» spiega uno dei protagonisti, il giovane Jesper Olsen che, insieme a Michael Kristensen, ha creduto nel progetto.

 

Alla Thorup Strand molti sono sotto i quarant'anni, e non mancano gli under trenta; alcuni, come nel caso di Michael, sono impegnati a bordo, altri invece si danno da fare per il ricevimento del pesce a terra e per la sua commercializzazione, ad esempio nel piccolo punto vendita allestito su un peschereccio tradizionale ancorato a Copenaghen, un luogo nel quale le persone possono venire a contatto non solo con il prodotto, ma anche avere informazioni sull'associazione e sul suo lavoro. Con questo approccio, l'associazione garantisce spazio per tutti, in quanto ognuno può sempre dedicarsi a nuovi progetti che spaziano dalla comunicazione alla ricerca di nuovi mercati, dalla diffusione della cultura della pesca alla trasformazione del pescato.

 

Ogni pomeriggio, all'arrivo dei pescherecci, il pesce viene ricevuto in un capannone a pochi metri dall'approdo dove i giovani della cooperativa lo mettono sotto ghiaccio e lo preparano per essere venduto all'asta locale, da dove la maggior parte del prodotto parte verso altri stati europei. Ma anche questo sta per cambiare, grazie all'intraprendenza di questo gruppo, ed è ancora Jesper a raccontarcelo.

 

«Qualche tempo fa si discuteva di come ampliare il mercato locale. Era qualcosa che sentivamo di dover fare, anche per permettere ai nostri stessi vicini di casa di poter avere ottimo pesce pescato localmente e nel rispetto del mare e del ciclo di vita marino. Così abbiamo deciso di invitare a bordo i due top manager dei supermercati COOP danesi, per spiegare loro cosa facciamo e quale poteva essere la nostra offerta per il mercato locale. Con nostro grande stupore l'invito fu accettato, e a brevissimo partiremo con un progetto che porterà questo prodotto, di altissima qualità, finalmente su molte tavole».

 

da La Repubblica Milano del 3 giugno 2015




|
  Jesper Olsen Jesper Olsen  
Slow Fish | Partners Lighthouse Foundation. Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by Blulab